Il più grande sito d’Europa per la trasformazione del pomodoro - Imatec S.r.l.

Concentrato, polpa, ciliegini, pelati e a pezzettoni. A Foggia sorge il più grande sito industriale d’Europa per la trasformazione del pomodoro, raccolto esclusivamente in Puglia. Si tratta della sede italiana di Princes Industrie Alimentari (PIA), società leader nella lavorazione di questo ortaggio costituita nel 2012, controllata da Mitsubishi Corporation e con base a Liverpool.

Quella che si trova nella Capitanata, oltre ad essere una fucina di 500mila mq con una capacità produttiva di oltre 300mila tonnellate di pomodoro fresco all’anno, è il punto d’incontro degli agricoltori del Sud Italia. Allo stabilimento la manodopera conta 500 lavoratori durante tutto l’anno, ma al culmine della campagna dell’ortaggio la cifra supera le 1600 persone.

Qui, trenta linee di produzione forniscono una varietà di prodotti che spaziano dai derivati del pomodoro ai legumi. Per garantire una maggiore efficienza nella produzione, lo stabilimento è stato dotato di 4 linee di produzione per le lattine, 2 linee di etichettaggio e confezionamento che permettono di inscatolare immediatamente i prodotti in vari formati e linee di confezionamento integrate alla produzione: una peculiarità che permette di confezionare direttamente la merce.

Per contenere l’impatto ambientale, vengono prodotte scatole da 500g, che oltre ad essere le più vendute, soddisfano l’aspetto di sostenibilità riducendo l’impatto ambientale. La società ha ridotto le emissioni di CO2, generate dal trasporto su strada del prodotto fresco, di oltre 280 tonnellate nel periodo fra il 2017 e il 2018, grazie alla scelta di preferire i campi vicini allo stabilimento. Una decisione che le permette, parallelamente, di garantire la freschezza dei pomodori.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *